Dedurre il trasporto pubblico dalle tasse

In periodo di dichiarazione dei redditi ed avendo appena presentato il mio 730 mi viene automatico pensare a cosa si può e cosa si potrebbe dedurre dalle proprie tasse. Su fatto che un certo beneficio si possa ottenere sulle spese mediche già si sa, ma allora mi è scattato un ragionamento nella testa: se l’uso dei trasporti pubblici va a favore, neanche troppo indirettamente, della salute di tutti noi, perchè non consentire la detrazione del costo degli abbonamenti di bus e treni?
La cosa mi è sembrata talmente ovvia che avrei scommesso di trovarla già in vigore in altre parti del Mondo (magari meno retrograde dell’Italia!). Ed infatti ecco che negli USA vengono agevolati in questo modo coloro che fanno uso dei mezzi pubblici. In pratica ti tolgono dal reddito imponibile quello che spendi in abbonamenti. Anche nel sito della FTA (Dipartimento Federale dei trasporti) viene illustrata questa possibilità:

Commuter Choice = Tax Free (Scelta del pendolare = Esentasse)

Inutile dire che sarebbe bello approfittare di un tale beneficio anche a Genova, estendendo ovviamente il discorso a tutta l’Italia, dove costa 335€ muoversi per un’anno all’interno del comune. Consideri la possibilità Sindaco Vincenzi!

Annunci

~ di karminio su 13 giugno 2007.

5 Risposte to “Dedurre il trasporto pubblico dalle tasse”

  1. … senza considerare che il servizio di mezzi pubblici lascia mooolto a desiderare!!!

    ciao

    PS.. ti aspetto per il contest fotografico!

  2. Effettivamente sarebbe una bella cosa.
    In università da me gli studenti hanno il trasporto urbano gratuito. In un piccolo centro di 10mila abitanti, con altrettanti studenti, con strutture universitarie poco concentrate, se gli studenti avessero tutti la macchina ci sarebbero davvero seri problemi di parcheggio e di vivibilità (oltre, ovviamente, al discorso emissioni)

  3. ottima idea, chiedi un appuntamento alla marta 😉

  4. @Zawa: bisogna ammettere che anche a Genova i giovani sotto i 26 anni sono stati agevolati notevolmente: il loro abbonamento annuale costa 200€ (circa il 40% in meno)

  5. Sarebbe davvero un’ottima idea ed una giusta trovata!
    Visto che sono “fresco di argomento”, avendo usufruito dei mezzi pubblici durante la mia ultima vacanza (metropolitana o bus), per la piccolissima esperienza avuta posso dire che funzionano per davvero in città come San Francisco o New York.
    Non senti l’esigenza di avere un mezzo tuo perchè lì l’intero sistema funziona, è veloce ed economico (ti basti pensare che un abbonamento mensile per un cittadino “senior” a San Francisco costa 5 dollari).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: