Provate a cambiare

bus-treno.jpgMi rivolgo a tutti i concittadini (e non) che sono soliti andare a lavorare/studiare in auto. Avete mai fatto caso che, quando siete in coda, le auto che vi circondano sono perlopiù occupate da una sola persona? Avete mai provato a coprire il vostro solito tragitto con i mezzi pubblici? Se la risposta è no ho un paio di siti che vi invito a visitare:

AMT (è la pagina dove è possibile verificare quale/i linea/e usare)
Ferrovie dello Stato

All’interno trovate parecchie informazioni per pianificare il viaggio, alcune sono in tempo reale. A questo punto provate almeno un giorno i mezzi pubblici, alcuni di voi potrebbero addirittura impiegare lo stesso tempo (se non meno) rispetto all’auto, con in più vantaggi per il portafoglio e per la propria ed altrui salute.
Se, come me, abitate o lavorate vicino ad una stazione ferroviaria è probabile che troviate un treno che fa al caso vostro. Quasi sempre trovo posto a sedere e grazie ad un buon libro o alla musica preferita nel lettore MP3 il tempo passa molto più velocemente!

Annunci

~ di karminio su 6 giugno 2007.

8 Risposte to “Provate a cambiare”

  1. Condivido quello che dici.
    Io uso sempre i bus e ora che studio a savona, vado in treno.
    Peccato che siano così sporchi 😦

  2. Certo dipende dove si abita.
    In una grande città, con metro, autobus e ogni altro tipo di mezzo pubblico trovo assurdo spostarsi in macchina.
    Per me che abito a 40km da dove lavoro e non esistono città degne di tale nome, pensare di utilizzare quotidianamente i mezzi pubblici significa perdere almeno 1 o 2 ore al giorno in + rispetto a quanto si perde in macchina.
    faccio + di 2000km al mese per lavoro, ma nei w.end o nei tempi di relax uso treni, autobus e quant’altro mi si mette a disposizione.
    Se si ha del tempo libero trenitalia ti porta dappertutto. Ma non affiderei mai un importante appuntamento di lavoro alle ferrovie dello stato.

  3. Chiaramente il mio discorso non prescindeva da questo genere di situazione in cui diventa proprio difficile servirsi in modo comodo dei mezzi pubblici. Ma in mente avevo coloro, sebbene pochi, che vanno con l’auto in piena ora di punta dai pressi di una stazione FS ai pressi di un’altra. In tali rari ma possibili casi l’utilizzo del treno risulta nettamente più rapido dell’auto. Mi rendo conto che pochi possono fare un ragionamento del genere, ma l’importante è iniziare per liberare progressivamente le strade. In tal modo gli autobus potrebbero circolare più rapidamente e, con un’auspicabile effetto a catena, spingere al loro utilizzo una sempre maggiore cerchia di pendolari.

  4. Un sondaggio tra gli automoblisti per stabilire da quanto tempo non prendono un solo mezzo pubblico avrebbe risultati preoccupanti. Per mia fortuna io posso usare la bici, o almeno lo farò, non appena smette di piovere…

  5. non posso che darti ragione ma ti giro la frittata… io vado al lavoro in macchina con mio fratello … tempo di percorrenza da casa al lavoro 45 minuti circa!!!
    .. in passato ho provato 2 o 3 volte a muovermi con i mezzi pubblici … risultato 2 ore e passa di viaggio (in macchina si arrvia in Val d’Aosta) .. inaccettabili i ritardi, il servizio che a volte viene a mancare (passano mezz’ore senza che si veda un bus e poi ne arrivano 4 di fila) …. eppoi mi fanno le righe gialle che oltre a generare un traffico in mane non servono perchè ce ne sono solo dei pezzetti (es. a egli per un pezzo ci sono poi all’uscita dell’autostrada scompaiono eppoi ritornano nella zona di Multedo) !!

    … mi sa che continuo ad andare in macchina!

  6. @Robi: beato te che ti puoi permettere di usare la bici, qui a Genova ci sono troppi dislivelli, si rischia di arrivare in ufficio in uno stato pietoso. Quando le bici elettriche costeranno un pò meno il discorso cambierà.

    @Andrea: infatti nel tuo caso non mi azzardo a dire nulla, per due motivi:
    1- l’uso dei mezzi sarebbe un sacrificio di tempo troppo grande per te .
    2- almeno sull’auto siete in 2, e non ne usate una a testa. Sembra una cavolata ma si inquina la metà! Spero però che usiate un’auto recente e di piccola cilindrata…

  7. l’utilizzo della macchina è purtroppo nel dna di molti ed è difficile cambiare delle abitudini cos’ radicate. sicuramente il comune deve fare ancora moltissimo per cambiare questa tendenza, credo che la svolta si potrà spero vedere con l’ampliamento della metro fino a S. Martino per il levante, l’avvio di un tramvia veloce per il polcevera e il prolungamento della metro fino a rivarolo. sono cose però che chiedono tempi e soldi e su cui la nuova amministrazione si gioca la reputazione.
    nel frattempo si potrebbero incentivare delle iniziative lodevoli come il car sharing (quasi un oggetto misterioso) ed avviare altre cose come il cosiddetto car pooling già sperimentato a trieste. ne ho scritto in questo post:

    http://zerodieci.wordpress.com/2007/02/22/car-pooling-alla-triestina/

  8. […] blogosfera! « Si riapre Car Pool Giugno 22nd, 2007 Prendo spunto da un articolo dall’ “eco-blog” di Karminio per pubblicare il primo post post-vacanza. Riguardo […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: