Una casa da riempire

Eccoci, è arrivato pure il nostro turno per girare tra i mobilifici della provincia. Tra poche settimane io e Francesca (no blog, no link 😦 ) andremo a convivere in una casetta che stiamo per prendere in affitto. La casa però non è arredata e quindi bisogna darsi da fare. Per la cucina abbiamo già tutto l’occorrente, ma il resto è da ammobiliare. In giro abbiamo già visto i pezzi che ci piacciono (Jesse, Doimo)…i prezzi un pò meno…ma chi più spende meno spende 😉 . Poi però ci rendiamo conto che i mobilifici chiudono gli ordini tra una settimana…bisogna decidere in fretta, c’è da stabilire chi merita di più i nostri bei soldini.

Però attenzione!! Oggi inversione di tendenza: mia mamma mi suggerisce di andare in Veneto a vedere, lì ci sono le fabbriche di quasi tutti i costruttori di mobili italiani. Una breve ricerca su internet e trovo il primo riscontro su un forum:

…letto in wengé con le lucine, l’armadio a 4 ante scorrevoli (2 da 70 e 2 da 90) in vetro color beige ed i lati sempre wengé, un settimanale sempre coordinato con tutto il resto per un totale di € 2500 ma tieni conto che sono andata in fabbrica in quanto non dista tanto lontano da casa mia…..

Si tratta di una configurazione pressochè identica a quella che avevamo in mente…tranne il prezzo: meno della metà!!
Il fatto è che non ho il tempo di andare là (Conegliano) a comprare la camera e quasi sicuramente tra max 2 anni cambieremo casa per comprarne una più grossa (da arredare completamente 😕 ), quindi i mobili acquistati ora andranno traslocati…tantovale fare una super spedizione e farsi il mobilio di tutta la nuova casa in un secondo momento (risparmiando presumibilmente dai 6000€ in su).

Così entra in gioco IKEA, meta del Sabato di mezza Italia, nei prossimi giorni probabilmente vi entreremo con l’intenzione di comprare, invece di passare una mezz’oretta come è successo finora. Ci divertiremo a comporre la nostra eco-camera senza preoccuparci di tempi di consegna, prezzi alti e accostamenti cromatici. Del resto il capannone svedese è lì per questo 😉 .

Annunci

~ di karminio su 23 ottobre 2006.

9 Risposte to “Una casa da riempire”

  1. vai karminio! la parte più bella è quando li monti, i mobili ikea 😀 cacciavite a cricchetto, avvitatore a batteria e via!! 🙂

  2. Eheh! Vedo che hai una certa dimestichezza! Sabato ho il pomeriggio organizzato 😉 (a meno che non sia una bella giornata, in tal caso via di girello).

  3. baVboni che non siete altVo! è molto più diveVtente navigaVe dal pVopVio pc comodamente seduti sul divano mentVe i montatoVi fanno tutto peV voi
    😉

    Ca22ate a parte, in bocca al lupo per l’IMPORTANTE passo che ti accingi a fare!

  4. Se ti devo dire la verità, l’idea di farmi una stanza Ikea non mi dispiace. Lo trovo divertente, anche se spero di non dover ripetere l’esperienza in futuro 😉

  5. allora vedi che vieni nel mio caruggio 😉 Per noi BaVboni Ikea rules, e come ti dicevo live, non credere che i tuoi Jesse o Doimo siano fatti di materiali di molto migliori di Ikea… per quelli devi salire un po … imho ovviamente

  6. @Cent: beh, quanto ho detto vale per un tempo limitato alla mia permanenza a Sampie o poco più, nella casa nuova, anche a costo di spararmi qualche straordinario, vorrò un altro genere di mobilio, penso che sia così per tutti. Quanto ai materiali ti do ragione in parte. Domenica siamo andati da Leone mobili e la qualità/prezzo si colloca a metà strada tra Ikea e i mobilifici di fascia media. Ebbene la differenza c’è e si vede bene: se è vero che entrambi usano il truciolato per la struttura, è anche vero che salendo di prezzo sale proporzionalemente lo spessore dei pannelli e la finitura generale. Quindi dire che un mobile da 500€ e uno da 3000€ condividono il materiale non significa che abbiano pari qualità. IMHO e senza polemica ovviamente 😉

  7. l’Ikea secondo me fa molto geek 🙂
    cmq fraq 500 e 3000 lo voglio sperare che la differenza ci sia, ma se mi dici che gli stessi mobili li trovi in veneto a meno della metà c’è qualcosa che non va… Poi metti anche il fattore che a uno possono piacere prprio i mobili dell’ikea… e può non piacere il finto legno laccato che si vede tanto nei mobilifici di medio livello 🙂

  8. In Veneto costano meno perchè li compri in fabbrica.

  9. A STECCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: