Wirelessmania

Il principio fu la radio, inventata da Guglielmo Marconi nel 1897. Oggi una delle tecnologie più comuni in assoluto abita la nostra quotidianità in tutte le salse. L’esempio più facile è il cellulare, ma da qualche anno a questa parte l’onda radio sta rivoluzionando anche l’informatica. La tecnologia WirelessLAN (standard IEEE 802.1x per gli addetti ai lavori) sta letteralmente spopolando non solo negli ambienti professionali, ma anche nelle nostre case. Finalmente con poca spesa si può fare in modo di navigare col proprio portatile dal letto, dal giardino o, perchè no, dal bagno. Si possono collegare quanti PC si vogliano alla connessione Internet domestica. A casa mia, mia madre naviga in sala e mia sorella in camera sua, io mi servo di Internet attraverso 2 computer. Fino a poco tempo fa per ottenere lo stesso risultato avremmo dovuto stendere cavi di rete per tutta la casa. Se accendi il tuo portatile con supporto wireless non è raro che si colleghi come per magia al WEB grazie alla connessione gentilmente (e inconsapevolmente) offerta dal vicino di casa. Insomma i tempi cambiano e come tutte le altre cose anche l’informatica cerca di liberarsi degli ostacoli.

Annunci

~ di karminio su 18 ottobre 2006.

5 Risposte to “Wirelessmania”

  1. questi allora ti piaceranno una casino:
    http://www.devolo.com/co_EN/produkte/Powerline%20Products/index.html

    🙂

  2. Sapevo dell’esistenza di questi apparecchi, ma non mi ero mai preso la briga di saperne di più, grazie per il link!

  3. hemmm noi ce l’abbiamo! e ti assicuro che postare dal lettone con il piumone appoggiato sopra è veramente una cosa fantastica!!! :)))

  4. @Nicole: finchè non ti si fonde il portatile! 😛

  5. […] Oggi ho scoperto un nuovo termine: il Warchalking. O meglio, ho scoperto che la pratica dell’andare a caccia di reti Wireless “sprotette” si chiama in questo modo. In realtà il termine include anche l’applicare presso tali reti dei simboli come quello che vedete qui sopra. Per ora non ne ho ancora visti, in Italia è ancora poco diffuso. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: